Crypto Accounting & Report
ti insegna come tutelarti dagli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate ed evitare di incorrere in pesanti sanzioni economiche (e non solo)

Fai in fretta perché entro il 30 Novembre dovrai essere a norma (e no, il tuo commercialista non può aiutarti... in questo caso sarai tu ad aiutarlo)

Non si tratta solo della dichiarazione del quadro RW e neanche delle varie interpretazioni sulle tasse sul capital gain: Crypto Accounting & Report ti insegna un vero e proprio metodo che ti permetterà di metterti al riparo dal fisco in caso di accertamento!

Una svolta epocale per il mondo delle criptovalute

Dal 18 maggio 2022 tutti gli operatori di portafogli virtuali e servizi exchange dovranno essere registrati ufficialmente come operatori in criptovalute presso l’OAM, un ente pubblico collegato al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

L’Italia è stato uno dei primi paesi al mondo a legiferare in ambito di monete virtuali per quanto riguarda la disciplina antiriciclaggio, ed esiste una prassi amministrativa che si sta stratificando nel nostro tessuto giuridico.

Le monete virtuali vanno dichiarate in quanto attività di natura estera, e l’articolo 4 del decreto legislativo 167/ 90 obbliga i possessori di tali attività ad indicarle nel quadro RW della dichiarazione dei redditi che ogni anno dobbiamo presentare.

Chi non dichiara le proprie monete virtuali commette un reato che, a seconda della gravità dell’illecito, può essere di tipo amministrativo o penale.

La Guardia di Finanza ha già cominciato gli accertamenti per contrastare i fenomeni di riciclaggio verificando gli investimenti in moneta virtuale.

Anche se hai investito poco e pensi di non correre alcun rischio, sappi che il pericolo è quello di pagare una sanzione che va dal 3 al 15% dell’importo non dichiarato del valore finale.

Se la moneta virtuale non dichiarata genera un reddito annuo superiore a € 50.000,00, si rischia la reclusione, perché in quel caso avrai evaso più di € 50.000,00 all’anno.

Come puoi vedere, il rischio è ENORME e oggi più che mai devi sapere come tutelarti.

Il tuo commercialista oggi non può aiutarti

La soluzione più ovvia a cui puoi ricorrere è quella di parlare con il tuo commercialista. Nella stragrande maggioranza dei casi ti verrà richiesto l’importo dei bonifici fatti verso gli exchange.

La sommatoria finale sarà il valore inserito all’interno del quadro RW.

Questa soluzione, per quanto possa sembrare rapida e corretta, rappresenta un’approssimazione che non tutela in alcun modo il dichiarante.

Prova a pensare:

Se tu hai inserito soltanto l’importo dei bonifici ed il prossimo anno l’AdE ti chiede in che modo hai prodotto questa cifra…
…non sarai in grado di rispondere e sarai nei guai.

Se vuoi creare dei report fiscali crypto a prova di bomba (per intenderci, se arriva un accertamento risponderai a qualsiasi domanda), quello che devi fare è rendicontare ogni criptovaluta singola come se fossero dei mastrini contabili singoli.

Devi analizzare la storia di ogni singola criptovaluta da te posseduta tenendo conto di tutti i “passaggi” svolti nel corso del tempo.

Non fraintendermi il commercialista è la figura fondamentale per la fase di dichiarazione e noi stessi collaboriamo con centinaia di commercialisti. Ma loro non possono fare il lavoro di rendicontazione e riconciliazione al posto tuo.

Per prima cosa la maggior parte degli studi non è strutturata per offrire questo servizio ovvero non hanno personale specializzato per analizzare ogni caso d’uso e utilizzare l’algoritmo giusto per ogni circostanza. Infatti devi sapere che:

Se fai un’operazione di trading su un exchange centralizzato (Binance, Coinbase, Kraken, The Rock Trading, ecc.) non è la stessa cosa se effettui un’operazione su un protocollo di exchange decentralizzato (cosiddetto DEX).

Se fai staking, farming, mining, lending e altre operazioni tipiche del mondo crypto devi sapere che ognuna va calcolata in maniera differente.

Se effettui uno swap tra due cripto valute devi portarti sempre dietro il prezzo di carico originale fino alla fine.

Devi sempre considerare il tuo personale meccanismo di calcolo del capital gain con metodologia LIFO considerando ogni singola criptovaluta e non per ogni singolo exchange.

Se fai un’operazione di trading su un exchange centralizzato (Binance, Coinbase, Kraken, The Rock Trading, ecc.) non è la stessa cosa se effettui un’operazione su un protocollo di exchange decentralizzato (cosiddetto DEX).

Se fai staking, farming, mining, lending e altre operazioni tipiche del mondo crypto devi sapere che ognuna va calcola in maniera differente.

Se effettui uno swap tra due cripto valute devi portarti sempre dietro il prezzo di carico originale fino alla fine.

Devi sempre considerare il tuo personale meccanismo di calcolo del capital gain con metodologia LIFO considerando ogni singola criptovaluta e non per ogni singolo exchange.

E ci sarebbe molto altro da aggiungere ma fermiamoci qua perché già così è complicato. Ecco, tutta questa complessità che sta dietro al semplice numerino da mettere nel quadro RW e nei vari adempimenti il tuo commercialista non la può fare al posto tuo.

Oltretutto, il tuo commercialista di solito ti chiede di provvedere da solo e di manlevarlo dalla responsabilità delle cifre che gli hai fornito.

Inoltre oggi esistono alcuni software che fanno questo tipo di operazione e che ti consentono di generare report per il tuo commercialista.

Questi programmi consentono il download dei report, il calcolo delle commissioni ed alcuni di loro sono in grado di integrarsi con una parte dei principali exchange esistenti.

Riescono a monitorare l’andamento delle tue criptovalute e forniscono delle soluzioni indicative sulle tasse che dovresti pagare

Le funzioni fornite dai software presenti sul mercato sono di grande valore, ma insufficienti (e peggio ancora in molti casi errate).

Nessuna di queste informazioni aiuta il tuo commercialista a compilare correttamente il quadro RW della tua dichiarazione dei redditi.


Questi software sono pensati per legislazioni americane (o di altri paesi che hanno leggi e regolamenti più semplici) che si limitano al calcolo del capital gain.


Anche i pochi software europei, per quanto buoni, hanno molti limiti e non ti permettono di arrivare ad una soluzione ottimale.

“In sostanza, di cosa ho bisogno per tutelarmi?”

Nella dichiarazione delle cripto valute infatti bisogna separare 6 elementi.

01

Report dell’ammontare delle cripto valute
Calcolate a prezzo di carico e/o mercato, e va fatto nella data in cui serve (a seconda della scadenza fiscale).

02

Report del capital gain e loss
Da cui vanno scalate fee e commissioni varie.

03

Report dei redditi
In caso di ricezione di criptovalute per attività lavorative o per fatturato generato da vendite.

04

Nota integrativa
In cui viene spiegato il calcolo dell’algoritmo utilizzato, il caso d’uso e come è stato interpretato il calcolo dei valori dichiarati e delle tasse.

05

Lista delle transazioni
Ovvero la storia di ogni valuta in tutto il suo percorso storico.

06

Report dei costi per fee e commissioni

Che raccoglie la lista degli oneri accessori e dei costi sostenuti legandoli ad ogni transazione.

Grazie al report che hai creato potrai rispondere narrando esattamente la cronologia passata, specificando il valore di ogni singola valuta da te posseduta.

Abbiamo già aiutato decine di contribuenti a rispondere a quesiti complessi dell’Agenzia delle Entrate e alcune volte il quesito era riferito ad una transazione specifica che, se non rendicontata a dovere, non avrebbe permesso alcuna risposta alle autorità.

Insomma, devi essere preparato sia per rispondere all’ignoranza dell’Agenzia delle Entrate spiegando i calcoli e le riconciliazioni che hai fatto e soprattutto devi essere sempre pronto a rispondere sulla singola transazione.

Alla fine non è tanto importante quale sia il valore finale che il tuo commercialista ha inserito nel quadro RW della tua dichiarazione delle criptovalute quanto la possibilità di rispondere a domande rispetto a quel valore. Se non sarai in grado di far riconciliare i numeri e spiegare lo storico delle transazioni avrai sicuramente molti guai in caso di accertamento.

Acquista adesso Crypto Accounting & Report

Impara tutte le nozioni importanti e il metodo corretto in tema contabilità delle cripto valute per metterti al riparo dagli accertamenti fiscali

Crypto Accounting & Report nasce per insegnare ai possessori di cryptovalute come compilare correttamente ogni singolo Report

Crypto Accounting & Report, ideato e realizzato da CryptoBooks, nasce da questa esigenza: fornirti degli strumenti fondamentali e insostituibili di conoscenza e metodo per imparare tutto ciò che devi sapere sul tema della contabilità crypto e per tutelarti da ogni possibile accertamento dell’Agenzia delle Entrate.

All’interno di Crypto Account & Report troverai:

Lezioni analitiche per costruire i tuoi report fiscali a prova di bomba.

Video lezioni che ti illustrano tutto ciò che ti serve e anche qualcosa in più

Template di file csv/excel scaricabili per realizzare i propri report e istruzioni dettagliate su come utilizzarli

Materiale di supporto come grafici, tabelle, risorse esterne, formule ed esempi pratici

Accesso esclusivo ad una serie di webinar formativi che approfondiscono ulteriormente i temi del Crypto Accounting & Report e ti permettono di fare le tue domande direttamente a dei professionisti

Sezione AMA (Ask Me Anything), dove potrai porre le tue domande e ricevere risposte sulla compilazione dei report.

Accesso in beta testing a CryptoBooks, il miglior cryptotax software sul mercato

Acquista adesso Crypto Accounting & Report

Impara tutte le nozioni importanti e il metodo corretto in tema contabilità delle cripto valute per metterti al riparo dagli accertamenti fiscali

La realizzazione dei report che sono propedeutici alla compilazione degli adempimenti fiscali è indispensabile, e nessuno lo farà per te, con la cura e la precisione necessari!

Se speri che il tuo commercialista si metta ad analizzare la cronistoria di tutte le tue criptovalute, e che lo faccia senza chiederti cifre da capogiro…

…beh, sappi che non lo farà.

È un lavoro noioso e che richiede tempo e conoscenze specifiche. Grazie al nostro supporto sarai però in grado di farlo correttamente e nel minor tempo possibile.

Posso garantire la tua sicurezza… semplicemente perché l’ho già fatto per me stesso e per centinaia di utilizzatori di criptovalute.

Sono Federico Pacilli, e dal 2017 lavoro nello sviluppo di progetti blockchain e crypto. Ho una exit alle spalle con una mia precedente startup e mi piace definirmi un imprenditore tech. Puoi trovare tutta la mia storia professionale e imprenditoriale nel mio LinkedIn.

Ho fondato CryptoBooks per aiutare tutte le persone che rischiano di incappare in problematiche legate alla tassazione. Vogliamo aiutare sia i privati cittadini che le aziende a rendicontare al meglio le proprie criptovalute.

Puoi ascoltarmi tutti i giorni all’interno del podcast “Buongiorno Crypto” sulle principali piattaforme (come Spotify, Apple Podcast, Google Podcast e altre), dove pubblico costantemente le ultime novità sulla Blockchain, le Criptovalute e il Metaverso.

Ti spiegherò come creare tutti i Report indispensabili, quelli di cui hai bisogno.

Le informazioni che troverai all’interno della nostra piattaforma hanno un valore commerciale di migliaia di euro.

Se chiedessi al tuo commercialista di fare il lavoro per te, sono certo che il suo onorario non sarebbe inferiore ai 2.000€ (ma può essere anche superiore se effettui migliaia di transazioni crypto all’anno).

Se decidi di accedere al nostro Learning Center e scoprire tutte le informazioni che ti servono pagherai semplicemente:

Crypto Accounting & Report

€ 79,00

L'enorme beneficio di accedere a Crypto Accounting & Report

Arrivato a questo punto ti sarai chiesto cos’è CryptoBooks: si tratta della prima piattaforma costruita appositamente da esperti di analisi delle transazioni blockchain supportati da fiscalisti esperti di criptovalute e tassazione crypto, con l’unico scopo di tutelare i possessori di cryptovalute da qualunque controllo dell’Agenzia delle Entrate.

Unitamente all’acquisto di  Crypto Accounting & Report ti verrà fornito l’accesso alla versione beta di CryptoBooks che ti permetterà di generare i report fondamentali. CryptoBooks attualmente è in fase di beta testing con diverse community di cripto-entusiasti, il che vuol dire che alcune funzionalità sono ancora bloccate ma verranno sbloccate a breve e continuamente espanse per rendere CryptoBooks il miglior crypto tax software di sempre.

Crypto Accounting & Report non è un corso dove dovrai investire migliaia di ore del tuo tempo: è pensato per semplificare la tua vita, non per complicarla.

Avrai accesso a contenuti video e testuali che potrai ricercare agilmente, trovando sempre una risposta alle tue domande.

Oggi non sei in pericolo, ma domani lo sarai

Il 30 Novembre è una data molto vicina e tutti i possessori di criptovalute dovranno inserire il dato corretto all’interno della propria dichiarazione dei redditi e probabilmente mettersi in regola anche con gli anni precedenti.

Oggi l’Agenzia dell’Entrate non busserà alla tua porta.
Potrebbe farlo domani… Potrebbe farlo tra 1 mese…
Una cosa è certa… Lo farà.

Ci troviamo di fronte ad un momento storico in cui gran parte dei Paesi stanno creando delle normative specifiche per le Cryptovalute.

Specialmente in questa prima fase i controlli saranno “a tappeto” e non ci sarà clemenza.

Nel momento in cui busseranno alla tua porta dovrai avere tutti i documenti perfettamente in ordine altrimenti il rischio di sanzioni pecuniarie elevate è altissimo.

Le informazioni che troverai all'interno di Crypto Accounting & Report sono la tua ancora di salvezza.

Ricapitolando, grazie a Crypto Accounting & Report sarai in grado di:

Comprendere la normativa italiana ed europea sul tema fiscalità cripto, scrivere il report dell’ammontare delle crypto calcolate a prezzo di carico o mercato e farlo nella data in cui serve (a seconda della scadenza fiscale).

Redigere il report del capital gain e loss, da cui vanno scalate fee e commissioni varie.

Creare il report dei redditi, in caso di ricezione di crypto per commissioni di vendita o revenue e vanno inserite.

Creare il report dei redditi, in caso di ricezione di crypto per commissioni di vendita o revenue e vanno inserite.

Scrivere report nota integrativa , in cui viene spiegato il calcolo dell’algoritmo utilizzato, il caso d’uso e come è stato interpretato il calcolo delle tasse. Infatti fa differenza tra mining o noleggio o altro.

Accedere alla piattaforma CryptoBooks, che ti fa in automatico gran parte di queste cose da sola.

Alla fine passerai questi documenti al tuo commercialista e potrai dormire sonni tranquilli.
1.
Elaborazione dei report
2.
Esportazione dei documenti
3.
Invio al tuo commercialista

Acquista adesso Crypto Accounting & Report

Impara tutte le nozioni importanti e il metodo corretto in tema contabilità delle cripto valute per metterti al riparo dagli accertamenti fiscali

Domande frequenti

Quest’offerta è l’unico modo per accedere ad un prezzo scontato, irripetibile, e mai più accessibile, a tutte le funzionalità di CryptoBooks create appositamente studiando il caso d’uso della community di PLCUltima. Chi non aderisce all’offerta entro il 10 agosto, non potrà mai più ottenere CryptoBooks con lo sconto fino al 65% rispetto al prezzo pubblico.
Sì, abbiamo realizzato diverse funzionalità di CryptoBooks esclusivamente per la community di PLCUltima, allocando, per un mese e mezzo, il nostro team di analisti, prodotto e sviluppo, allo studio di questo caso d’uso. Stiamo testando le funzionalità della piattaforma con diversi utenti della community affinché ci diano la conferma e la certezza che le funzionalità realizzate coprano in modo esaustivo le necessità di tutti i suoi membri. Non ci sarà altro crypto tax reporting software del mercato in grado di soddisfare i bisogni di questa community: solo CryptoBooks darà ai membri di PLCUltima la certezza di essere compliance da un punto di vista fiscale per le criptovalute possedute.
in cui viene spiegato il calcolo dell’algoritmo utilizzato, il caso d’uso e come è stato interpretato il calcolo dei valori dichiarati e delle tasse;
Tutti gli utenti della community di PLCUltima hanno le certezza che il valore delle cryptovalute possedute, calcolato ai fini della dichiarazione del quadro RW, è corretto poiché CryptoBooks è stato studiato e realizzato analizzando tutte le specificità del loro caso d’uso. Nessun commercialista, né altro software, potrà fornire maggiore certezza e garanzia sulla correttezza di tale calcolo, rispetto a quella fornita da CryptoBooks.
CryptoBooks © All rights Reserved
Compila il form per effettuare
il tuo pre-ordine di CryptoBooks